Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Prodotti in scadenza: la lotta allo spreco alimentare si combatte nei supermercati.

spreco alimentarein sintesi un interessante articolo di Paola Emilia Cicerone che leggo su Il Fatto Alimentare

Mettere in vendita i prodotti alimentari in prossimità della scadenza, permette di ridurre gli sprechi, e al tempo stesso risponde alle esigenze dei consumatori alle prese con la crisi economica.

Per questo motivo, sono sempre più numerose, anche in Italia le catene di supermercati che destinano uno spazio alla vendita di queste confezioni a prezzi drasticamente ribassati.

Gli Ipermercati Auchan per evitare sprechi di formaggi, latticini, salumi e scatolame in prossimità di scadenza già da anni li vendono con sconti fino al 50% rispetto al prezzo indicato sull’etichetta.

Sempre da Auchan il pane fresco confezionato che rimane invenduto è proposto come “pane secco” a prezzi molto convenienti oppure trasformato in pane grattugiato.

Carrefour sconta fino al 50% prodotti alimentari che scadono dopo due/cinque giorni, con modalità diverse a seconda del punto vendita.

Nei Carrefour Express che hanno una superficie ridotta, i prodotti vengono semplicemente contrassegnati con un’etichetta specifica, invece nei Carrefour market e negli Ipermercati gli alimenti confezionati sono raggruppati in un angolo frigo, segnalato da grandi cartelloni. Per l’ortofrutta e la macelleria lo sconto, sempre del 50%, è segnalato con un’etichetta specifica posizionata sul banco.

Per quanto riguarda Coop, alcuni supermercati a fine giornata mettono in vendita a prezzi scontati dal 30% fino al 50%  prodotti freschi di gastronomia, pesci, crostacei, pasticceria, polli arrosto, carni e latticini e anche il pane segnalando questa disponibilità ai clienti attraverso la radio interna.

SELEX (che riunisce diverse insegne come Famila, A&O e altri marchi regionali) organizza in molti punti vendita iniziative che prevedono sconti dei prodotti in scadenza.

UNES sta cominciando a testare in 8 punti vendita del Nord Italia un’iniziativa simile. Il giorno prima della scadenza alcuni prodotti contraddistinti da un’apposita etichetta vengono venduti con il 50% di sconto.

Lidl fa sapere di non voler rilasciare dichiarazioni sull’argomento, anche se nei suoi supermercati ci sono aree dedicate a questo servizio.

Esselunga  ha stipulato un accordo con il Banco Alimentare per la cessione di prodotti deperibili (latticini, frutta e verdura) dai propri negozi e attualmente l’operazione coinvolge 80 punti vendita e il progetto dovrebbe essere esteso a tutti i negozi della catena.

Sma non fa sconti in negozio, ma ha un accordo con alcune associazioni per il ritiro di prodotti invenduti.

Nota di Paoblog: Alla lista di supermercati aggiungo Naturasì dove capita di trovare la carne in scadenza con sconti interessanti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: