Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Le strade urbane senza linee bianche sono più sicure?

leggendo questo articolo di SicurAuto (qui in sintesi) ho immediatamente realizzato quanto gli italioti siano diversi dal resto del mondo.

A Milano hanno asfaltato alcune vie e le strisce sono mancate per una settimana. La velocità restava la stessa e, in aggiunta, c’era un andamento ondivago.

Per quel che mi riguarda sono allineato agli inglesi in quanto anch’io rallento quando non ci sono le strisce bianche sulla strada, tuttavia in Italia le strisce danno un senso di “falsa sicurezza” dato che, in ogni caso, le corsie direzionali di fatto spesso un semplice arredo urbano, visto che pochi ne tengono conto.

* * *

La viabilità urbana è una materia che ha i suoi esperti e le sue interpretazioni in tutte le parti del mondo; l’ultima proposta in merito arriva dalla Gran Bretagna e precisamente da Londra. Si tratta di una ricerca ufficiale che però è partita da una situazione dovuta a tutt’altro genere di scopo, vediamo di che si tratta.

La ricerca sostiene che rimuovere le strisce bianche dalle strade urbane induce i conducenti ad andare più piano, riducendo la velocità media dei veicoli in transito di circa 6,5 km/h.

Studio TfL, rimuovere linee bianche stradali riduce velocità

La ricerca è iniziata in contemporanea con la rimozione di alcuni tratti di segnaletica bianchi sull’asfalto, in occasione dei lavori al manto stradale in tre diverse arterie di traffico nella capitale del Regno Unito.

Terminati i lavori di manutenzione, la TFL ha deciso di attendere prima di procedere alla stesura delle nuove segnalazioni con la vernice bianca.

Così, si è scoperto un netto e significativo cambiamento nelle velocità medie dei veicoli in transito. Infatti, le velocità medie del traffico in direzione Nord, sulla Seven Sisters Road, sono calate di 4 km/h scendendo a circa 47 km/h e di circa 6,5 km/h, fino a 45 km/h in direzione Sud.

Secondo lo studio la variazione di velocità è motivata dal fatto che le linee bianche centrali forniscano la sensazione di sicurezza che nessun veicolo potrà invadere il lato opposto della strada. Mentre la loro assenza, al contrario, induce gli automobilisti a ridurre la velocità, perché si sentono meno protetti.

 

4 commenti su “Le strade urbane senza linee bianche sono più sicure?

  1. Poppea
    15 settembre 2014

    sicuramente le strisce ti aiutano senza prestare attenzione ai cartelli nel senso che su linea continua non si sorpassa nell’altra corsia con la discontinua sì. Ovvio che tutto è segnalato dai cartelli ma le strisce aiutano e più che sicurezza, a mio avviso, danno indicazioni

  2. Lorenzo
    15 settembre 2014

    Non conoscevo questi studi, ma conosco invece i comportamenti – diversi dalla velocità – che spesso incontro in assenza di spartitraffico, ossia invasioni di corsia più “licenziose”. Oltre a questo, secondo me non è una buona idea togliere le strisce, anche solo nelle strade urbane, perché forniscono un riferimento molto utile, facendo capire subito se la manovra che si vuol fare porterà l’auto parzialmente contromano o no.

    Ad esempio, in uscita da uno stop su strada piuttosto stretta: con la striscia so se svoltando sto invadendo l’altra corsia, senza striscia potrei avere difficoltà data la prospettiva. Penso poi alla svolta a sinistra: tenersi vicino alla linea di mezzeria senza superarla in attesa di svoltare è molto più facile e sicuro se la linea… c’è, piuttosto che quando è assente. 🙂 Credo poi che riduca il rischio di finire contromano per distrazione, ad esempio quando si è soprappensiero (non dovrebbe capitare, ma capita): avere una linea bianca di fronte agli occhi aiuta il cervello a “ritornare in sè”, mentre un nastro d’asfalto uniforme dà molti meno segnali.

    A mio avviso mantenere questo tipo di riferimenti è più utile che non andar dietro a piccole riduzioni di velocità media indotte da un senso di minore sicurezza.

    • paoblog
      15 settembre 2014

      pensiamo poi a quando c’è nebbia, anch in certi ambiti urbani … la striscia di mezzeria aiuta a tenere la rotta

      c’è poi da aggiungere che forse l’automobilista già prudente di suo si adatta alla mancanza di striesce riducendo la velocità, ma quello che se ne frega di tutto?

      • Lorenzo
        17 settembre 2014

        Esatto, per me sono un po’ troppi i vantaggi delle linee spartitraffico per permetterci di toglierle… anche, molto semplicemente, di sera e di notte. Ok l’illuminazione e i fari, però è sempre un’indicazione in più, perché con il buio è più difficile valutare grandezze e situazioni da distante.

        Concordo anche con l’affermazione sotto: nelle mie zone vi sono molte strade di campagna/residenziali di periferia strette e senza spartitraffico… e chi vuol correre, non pare farsene troppi scrupoli…

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: