Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

La sporca dozzina: ecco la lista dei 12 additivi sospetti o addirittura pericolosi

lente alimentiin sintesi un articolo che leggo su Il Fatto Alimentare (clicca QUI per la lettura integrale)

L’associazione ambientalista e di consumatori Environmental Working Group ha pubblicato l’elenco delle 12 tra sostanze e classi di sostanze utilizzate come additivi alimentari ma sospette, quando non dichiaratamente riconosciute come pericolose.

I rappresentanti delle aziende produttrici hanno sempre fatto di tutto per evitare controlli più stringenti, spalleggiati, in questo, dalla FDA, che delega alle aziende i test di sicurezza.

Ma è accaduto anche di peggio: l’industria ha sistematicamente inserito i propri rappresentanti, o persone da essa pagate, nei famosi panel, i quali, guarda caso, si sono sempre espressi in maniera molto tollerante.

(N.d.P.: Pubblico l’elenco delle sostanze ed il loro utilizzo; consiglio di approfondire leggendo integralmente l’articolo)

Nitriti e nitrati: utilizzati soprattutto nelle carni conservate e nei salumi

(Leggi anche: Se l’Azienda (alimentare) dialoga con il consumatore, è un vantaggio per entrambi)

Bromato di potassio: impiegato in pane e cracker

Propyl Parabene: Utilizzato come conservante in muffin e prodotti da forno

Idrossitoluene butilato o BHT: utilizzato come conservante

Propil gallato: impiegato come conservante per i grassi delle salse preconfezionate

Teobromina: viene usata come additivo nel pane, nei cereali e nelle bibite per sportivi

Aromatizzanti naturali: sotto questa dicitura si può nascondere più o meno qualunque tipo di sostanza

(Leggi anche: Vogliamo dimenticarci il mistero degli aromi? )

Coloranti artificiali:  Il caso dei caramelli artificiali contenenti 4-metil-imidazolo o 4-MEI, sospettato di essere un cancerogeno e vietato in Europa, ha occupato per mesi i media americani, e alla fine ha portato al divieto in alcuni stati. Anche l’EFSA se ne è occupata (leggi articolo), giungendo alla conclusione che l’esposizione degli europei non è preoccupante.

(Leggi anche: questi articoli correlati)

Diacetile: utilizzato al posto del burro nei popcorn da cuocere nel forno a microonde e in impieghi simili

Fosfati: sono considerati gli additivi più diffusi e vengono impiegati in quasi tutte le classi di alimenti lavorati.

Alluminio: impiegato come stabilizzante in numerosi alimenti

(Leggi anche: Mangiare l’alluminio fa male alla salute?)

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: