Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Ma l’italiota alberga dentro ognuno di noi?

pensieri paroleConoscete la massima che esprime il nostro senso civico? Il bene mio è mio, quello di tutti è di nessuno. (Fabiana Giacomotti)

“Si trattano le regole come fossero sempre delle punizioni messe lì a creare problemi o limitare la libertà personale. Non nego che qualche volta ciò accada, ma è ancor più vero che, diversamente, le regole, unite al buon senso, ci permettono di difendere i nostri diritti e la nostra vita.” (Francesco Mignano – 2009)

E non ultimo, aggiungo io, le regole permettono anche, ad esempio, di rispettare gli animali liberi nel loro ambiente. Se non fosse che l’italiota è sempre pronto a manifestarsi.

Nei giorni scorso ho letto il resoconto di un viaggio tra i pinguini nella penisola antartica; autore il direttore di un noto settimanale che si occupa di moda e società, senza disdegnare interessanti interviste e, come in questo caso, approfondimenti che toccano la natura e l’ambiente.

Mi è capitato anche di leggere inchieste che raccontano argomenti scomodi, criminali come di inquinamento e degrado.

A ben vedere un settimanale interessante ed il direttore l’ho sempre ritenuto all’altezza del compito, ma questa volta…

Parto dal fondo dell’articolo dove l’autore scrive:

Dovevo venire quaggiù per capire quanto è grande il mondo, e quanto piccolo sono io.

Procedo a ritroso:

…basta un nulla per rompere l‘equilibrio su cui si reggono decine di specie.

[fu il figlio di Lars Eric Lindblad] a mettere insieme i pionieri del turismo di avventura e i pionieri di conoscenza del pianeta.

Questo viaggio è figlio di quell’incontro. Del sogno di mettere insieme la scoperta e il rispetto.

…un equilibrio da osservare senza turbarlo troppo. E’ turismo responsabile… non più di cento passeggeri alla volta scendono a terra, e mai possono sconfinare dai pochi sentieri delimitati dalla IAATO*. Punte di spillo in un’immensità dove i pinguini ed il vento sono padroni.

(* International Association of Antarctica Tour Operator)

Riassumendo quanto letto da un certo punto in poi dell’articolo, ecco le parole che ho evidenziato in verde saltarmi agli occhi: equilibrio … turismo responsabile … rispetto ..

di Francesco Mignano

di Francesco Mignano

Se non fosse che l’articolo inizia con l’autore che, da bravo italiota, aggira le regole della IAATO* che come lui stesso scrive:

…ci hanno inculcato al briefing mattutino… mai avvicinarsi a meno di 5 metri!

Scrive il responsabile e rispettoso direttore:

Il mio primo pinguino si è avvicinato a un paio di passi da me. [la regola IAATO] i pinguini non la conoscono e, se uno sta fermo e loro si avvicinano, la regola è salva.

Ma in realtà lui si è avvicinato:

Mentre il pinguino depositava il suo carico, mi sono messo a sedere ad un paio di metri dalla sua traiettoria, e lui dopo qualche attimo di esitazione mi è sfrecciato davanti.

Giro dopo giro avanzo sempre di più, fin quasi a sbarrargli la strada. Si è fermato. Mi squadra.

Fa un passo incerto, poi accelera e passa a venti centimetri da me … nella fretta mi inciampa davanti…si rialza e riparte.

Allora le regole rispettose, per non turbare il pinguino dicono di non avvicinarsi a meno di 5 metri e lui, furbo, avanza sempre più fin quasi a sbarrargli la strada.

Molto rispettoso.

E se il pinguino cammina incerto, sino ad inciampare nella fretta di levarsi da lì, non ti passa per la mente che lo hai disturbato?

Che poi, guardare un pinguino nel suo ambiente naturale da 5 metri di distanza, non è abbastanza? E’ realmente necessario rompergli i coglioni avvicinandosi sino a 20 centimetri?

E, non ultimo, se si chiamano Regole una ragione ci sarà…

Per completare il percorso leggi anche: Ciabatte, piercing e telefonino…

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: