Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

A Milano parte il progetto Pasto Sano

Pasto Sano è un progetto che nasce dalla collaborazione tra il Comune di Milano, nell’ambito della Food Policy (#dilloinitaliano), e l’Azienda di Tutela della Salute (ATS) – Città Metropolitana di Milano per promuovere buone abitudini alimentari in pausa pranzo.

Scarica qui le linee guida complete

Come funziona?

Gli esercizi commerciali e artigianali che effettuano attività di preparazione somministrazione e vendita di alimenti e bevande (bar, gastronomie, ristoranti, ecc.) aderendo al progetto si impegnano a inserire nella loro offerta piatti che rispettino le linee guida predisposte dall’ATS –Città Metropolitana di Milano sulle modalità di preparazione e/o sulla scelta degli ingredienti: ad esempio preferendo l’uso di frutta fresca nelle macedonie, inserendo cereali integrali nel menù o limitando l’uso di sale.

Sei un esercente? Iscriviti qui

I consumatori potranno riconoscere gli esercizi aderenti all’iniziativa da una vetrofania con il logo del progetto esposta nei locali e scegliere i piatti salutari identificati dal logo.

A breve sarà disponibile su questo sito un sistema di ricerca per zone e tipologie alimentari che permetterà di visualizzare i risultati su una mappa della città.

Perché questo progetto è importante?

Si stima che a Milano e nell’hinterland un milione di lavoratori e studenti pranzino abitualmente fuori casa. Spesso chi mangia fuori è costretto a scegliere alimenti troppo calorici, ricchi di sodio e grassi, poveri di vitamine e minerali.

Le scorrette abitudini alimentari, insieme al fumo, al consumo eccessivo di alcol e alla scarsa attività fisica, costituiscono i principali fattori di rischio delle malattie croniche non trasmissibili (malattie cardiovascolari, del metabolismo, dell’apparato respiratorio, ecc.): il principale problema di salute pubblica a livello mondiale!

In Europa e in Italia, secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità queste patologie sono responsabili dell’86 per cento dei decessi e del 77 per cento della perdita di anni di vita in buona salute.

E’importante agire sui fattori di rischio con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita.

La scorretta alimentazione, e il conseguente aumento di peso, accrescono il rischio di insorgenza di numerose patologie e contribuiscono ad aggravare quelle preesistenti.

I dati nazionali del sistema di sorveglianza PASSI (che monitora la salute degli adulti in Italia) relativi al periodo 2012-2015 evidenziano che il 32 per cento degli intervistati tra i 18-69 anni è in sovrappeso e il 10 per cento è obeso.

In Lombardia i dati sono migliori: risulta in sovrappeso il 28,3 per cento e obeso il l’8,6 per cento. La ristorazione pubblica, nel migliorare la qualità nutrizionale dell’offerta alimentare, può essere un contesto privilegiato nel quale promuovere un’alimentazione più sana facilitando le scelte salutari da parte dei consumatori.

Fonte: Il progetto Pasto Sano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: