Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Ridurre gli imballi? Ma perchè? Andiamo avanti con lo spreco…

Non che mi stupisca la segnalazione ricevuta sul Gruppo FB, tuttavia quello che mi irrita maggiormente è che è da tempo che si parla di ridurre gli imballi ovvero di ottimizzarli (come faccio io in azienda) ed invece accade il contrario.

Se non fosse che Amazon è una potenza che vive di vendite per corrispondenza e dovrebbe essere in grado di curare meglio la spedizione evitando gli sprechi e spedendo ad esempio il solo prodotto che peraltro è già cartonato.

Con questi presupposti dove vogliamo andare?

 

Annunci

3 commenti su “Ridurre gli imballi? Ma perchè? Andiamo avanti con lo spreco…

  1. IlPrincipeBrutto
    17 maggio 2018

    Ciao Paolo,
    .
    >> e dovrebbe essere in grado di curare meglio la spedizione evitando gli sprechi
    .
    penso che per loro sia piu’ redditizio avere imballi della stessa dimensione per tutti i prodotti, a prescindere da quanto spazio viene effettivamente utilizzato. Se in magazzino hai scatole della stessa dimensione, puoi automatizzarne la manipolazione, e quindi risparmiare sulla manodopera e accelerare le operazioni.
    .
    sicuri si diventa, Ride Safe.
    .

    • paoblog
      17 maggio 2018

      la via più comoda non è necessariamente quella giusta e dal mio punto di vista ognuno di noi deve avere un senso di responsabilità etico.

      Quindi sicuramente è più comodo avere una scatola enorme per contenere poche cose, anche se poi aumentano inutilmente i volumi da trasportare e quindi più furgoni che circolano e si aggiungono maggiori emissioni.

      Volendo dire, poi, più volume e più furgoni (e gasolio) equivalgono in ogni caso ad una spesa inutile e forse la convenienza economica si riduce.

      Resta il fatto che per quel che mi riguarda, nel privato ed in azienda, premio chi opera in maniera corretta e penalizzo chi non lo fa; il potere d’acquisto ce lo abbiamo noi e se tutti ragionassero come me, Amazon adotterebbe una politica diversa per gli imballi.

      Utopia, lo so.

  2. IlPrincipeBrutto
    17 maggio 2018

    >> la via più comoda non è necessariamente quella giusta e dal mio punto di vista ognuno di noi deve avere un senso di responsabilità etico.
    .
    L’unica etica riconosciuta dal capitalismo moderno e’ il profitto, ed in una azienda come Amazon non mi pare ci sia posto per alcuna altra considerazione (basta vedere come trattano i dipendenti).
    .
    .
    >> il potere d’acquisto ce lo abbiamo noi e se tutti ragionassero come me, Amazon adotterebbe una politica diversa per gli imballi.
    .
    E su questo siamo d’accordo. Aggiungo che si otterrebbe un effetto ancora maggiore, e socialmente ancora piu’ utile, evitando proprio di usare certe aziende.
    .
    sicuri si diventa, Ride Safe.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 17 maggio 2018 da in Consumatori & Utenti con tag , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: