Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Avendo chiuso il Gruppo FB del Blog, va da sè che cerco nuovi spazi…

I lettori abituali avranno notato che pubblico meno post del solito, ma al di là della mancanza di tempo per varie ragioni, c’è anche il fatto che sono stanco di certe polemiche che prima trovavo su FB ed ora sono comparse, seppure in maniera ridotta, anche sul Blog.

I problemi sono molteplici, a partire dal fatto che si scambia la libertà d’espressione con la licenza di essere maleducati ed aggressivi.

Un lettore storico del Blog, Il Principe Brutto, con il quale non sono sempre in sintonia, alcune volte mi ha invitato a censurarlo se mi infastidivano i suoi commenti.

Non è mai successo. C’è un perchè. Dissento da quello che dice, talvolta, ma resta il fatto che argomenta in maniera civile, per cui qui ha campo libero.

In seconda battuta, spesso nascono polemiche infinite che hanno origine nella scarsa comprensione del testo scritto e purtroppo si torna a quanto disse il Prof. De Mauro; il drammatico è che più si va avanti e peggio è.

Dev’essere vero che molti italiani non capiscono quello che leggono…

E dal non capire quello che si legge a tramutarsi in webeti, il passo è breve.

Per le ragioni spiegate, va da sè che in questi mesi sto privilegiando altri spazi che hanno sostituito il Gruppo FB chiuso nel 2018, in breve anticipo rispetto alla decisione di abbandonare uno spazio nel quale non mi sono mai trovato al meglio.

E quindi la maggior operatività si è spostata su Twitter, seguito a ruota dal Canale Telegram nel quale sono ancora in fase esplorativa, ma che comunque sia mi torna utile.

Non ultimo, mi capita di usare anche Instagram come veicolo di messaggi educativi, perchè è vero che essendo appassionato di fotografia sono approdato su IG per quello, ma è un peccato sprecare quel briciolo di visibilità e non diffondere, sotto forma di immagine, alcune situazioni che mi stanno a  cuore.

Ad esempio…

Polemico di prima mattina? Si, forse, pero’ le tento tutte per svegliare il #comunedimilano dal suo torpore.

Questo non e’ il solito tombino segnalato più volte al Comune (inutilmente), ma e’ nella stessa via il che conferma che il problema del cedimento dei tombini e’ reale.

Questo mi sembra prossimo al cedimento finale, ma fino a che un cittadino non si farà male, con successiva causa al Comune, non si farà nulla.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 15 aprile 2019 da in Pensieri, parole, idee ed opinioni, Tecnologia, Scienza, Web & C. con tag , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: