Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Oggi la Toyota Yaris ibrida compie 5 anni (e 122.034 km)

La premessa resta la stessa del post sul 4° compleanno: Inutile scrivere resoconti aggiuntivi su questi 5 anni; basta andare a leggere quanto pubblicato in questi anni nella categoria dedicata.

Contro: I fari lenticolari, veramente penosi (vedi post dedicato) ed aggiungo il fatto che la calotta dei fari, dopo soli 5 anni, si sta già opacizzando nella parte superiore. Negli ultimi mesi il sedile conducente ogni tanto cigola un po’.

Pro: Tutto il resto 😉

Punto aggiuntivo a favore:

Ho fatto il punto sui costi di manutenzione; toccando ferro 😉 finora non ho avuto problemi, esclusi i due richiami (vaschetta olio freni + airbag), che peraltro non hanno causato un fermo auto, dato che gli interventi sono stati fatti in occasione dei tagliandi.

Leggi: Richiamo Toyota per la Yaris

Leggi: Ed ecco che arriva la lettera che preannuncia il richiamo causa gli airbag della Takata

In 5 anni di manutenzione ho fatto 8 tagliandi, spendendo complessivamente 1472 € e le pastiglie dei freni sono quelle originali.

Unica spesa al di fuori dalla normale manutenzione: la sostituzione delle lampadine dei fari intorno ai 60.000 km. il che è seccante visto che costano 40 €/cad. (per fare una luce penosa, tra l’altro) e spendere 82 € circa per delle lampadine scadenti come resa e con una durata inferiore a quelle della Toyota Corolla Verso, è seccante.

Tra l’altro per 6 mesi all’anno i fari restano quasi spenti, visto che ho le diurne a led, per cui l’utilizzo reale di queste lampade è stato decisamente inferiore a quelle della Corolla, cambiate peraltro dopo circa 80.000 km.

Mentre preparavo il post, ecco che al 19 febbraio brucia un’altra lampadina, ma questa volta ho ordinato le Osram su Amazon, spendendo 55 € contro gli 80 € circa che chiedono in Toyota (ma anche dal mio meccanico di fiducia).

Ho montato ieri queste lampadine e, pur senza esagerare, ritengo che la situazione migliori un poco rispetto a quelle di primo equipaggiamento.

Gli pneumatici estivi (Dunlop) sono quelli montati in origine e quelli invernali, sempre della Dunlop, sono quelli che ho acquistato nell’autunno 2015.

Leggi anche: La garanzia supplementare di 1 anno sulla batteria mi costa 60 cent: grazie Toyota!

Su una percorrenza di 121.319 km, ho consumato 5112 litri di benzina, spendendo € 7690, il che equivale ad un consumo medio reale di 23,73 km/lt. (Dato aggiornato al 20 febbraio)

Resto dell’idea che l’ibrido non sia la soluzione, ma in attesa di un’elettrificazione di massa, sia un buon compromesso, tanto più se abbinato ad iniziative per compensare le emissioni. Per quel che mi riguarda, pianto alberi.

Ipotizzando di cambiare auto in futuro, restano valide le considerazioni del 2019 ovvero mi piacerebbe l’elettrica, ma dubito sia fattibile, per cui dovrà essere un’ibrida.

Trovo interessante la nuova Yaris 2020, però mi piace molto anche la Hyundai Kona ibrida che è sicuramente su un altro livello; ritengo abbia un miglior rapporto qualità/prezzo, pur se con una linea meno accattivante, della CHR.

 

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: