Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Il degrado ci rende peggiori

Incivili - segnaleUno studio dell’Università di Gronngen (Paesi Bassi) ha dimostrato che i graffiti, la sporcizia e le finestre rotte, non sono solo antiestetici, ma possono trasformarci in vandali.

Tutto si basa sulla ricerca iniziale di due criminologi americani (G. Kelling e J. Q. Wilson) che ispirò poi la famosa “tolleranza zero” applicata a New York dall’alora sindaco Rudolph Giuliani.

Se qualcuno rompe una finestra di una casa e questa non viene riparata, l’edificio sarà considerato abbandonato ed attirerà altri teppisti, che faranno altri atti di vandalismi.

In effetti i ricercatori di Grongen hanno scoperto che un volantino, trovato sulla bicicletta, veniva buttato per terra dal 69% dei proprietari se intorno c’erano muri con graffiti e “solo” dal 33% se i muri erano invece puliti.

Ed ancora: se l’ambiente circostante è sporco o disordinato, alla vista di una banconota lasciata su una cassetta postale, il 27% dei passanti la prendeva, ma se l’ambiente era pulito, il numero dei “ladri” scendeva al 13%.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 6 gennaio 2009 da in Ambiente & Ecologia, Gli incivili, Leggo & Pubblico con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: