Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Appello ai cittadini: non mangiate germogli crudi

un articolo di Roberto La Pira che leggo su Il Fatto Alimentare

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) e il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) invitano a non mangiare germogli crudi, e di non consumare anche quelli coltivati in proprio per uso personale.

La raccomandazione si basa sull’ipotesi che i germogli di fieno greco possano essere ancora in commercio o in qualche cucina. Stiamo parlando dei semi  importati dall’Egitto contaminati da Escherichia coli O104:H4  che hanno causato oltre 50 morti in Europa negli ultimi due mesi.

E’ vero che i focolai in Germania e Francia sono in via di risoluzione, ma l’allerta resta valido, perché alcuni lotti di semi contaminati possono essere stati venduti tempo fa nei negozi al dettaglio e adesso potrebbero essere nelle cucine pronti per essere fatti germogliare in casa.

Dalle prime indagini sulla tracciabilità dei semi di fieno greco, risulta che le partite  responsabili dell’epidemia in Germania e in Francia siano  lotti del  2009 e del 2010.

In questo periodo i lotti sotto accusa sono stati venduti a aziende agricole per la semina, a imprese commerciali che li hanno rivenduti come tali o confezionati insieme a altri semi. L’Efsa non esclude  la possibilità di una contaminazione crociata nella fase di riconfezionamento, e invita a non consumare qualsiasi tipo di germogli crudi.

L’Escherichia coli O104 H:4 è un batterio molto virulento anche a basse concentrazioni, e il rischio di utilizzare in casa una miscela di semi contaminati è comunque reale. Per questo motivo le autorità non escludono nei prossimi giorni casi isolati di persone colpite da dissenteria emorragica.

Il consiglio non arriva inaspettato visto che tre settimane fa le agenzie per la sicurezza alimentare inglese, irlandese, francese e tedesca avevano diffuso questo consiglio ai consumatori.

Per rendersi conto di quanto sia  pericoloso mangiare germogli crudi, vale la pena ricordare che proprio in questi giorni la Fda in America ha lanciato un’allerta per una partita di germogli crudi contaminati da Salmonella.

Forse i germogli cotti  hanno un gusto  migliore rispetto a quelli crudi, ma in questo caso non conviene  proprio rischiare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: