Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: La donna malvista

di Nele Neuhausvenduto

Giano -Pagg. 415 –  € 13,90 

Trama: È una mattina di fine estate quando un contadino di Hochheim rinviene nella sua vigna il cadavere di un uomo con il volto orribilmente sfigurato da un colpo di fucile.

Nemmeno il tempo di accorrere sul posto che il commissario capo Oliver von Bodenstein apprende dalla sua collega Pia Kirchhoff l’identità del morto. Il cadavere appartiene a Joachim Hardenbach, pubblico ministero della procura di Francoforte.

La scena del delitto lascia pochi dubbi: il procuratore ha tutta l’aria di essersi tolto la vita. Bodenstein e Pia sono ancora intenti ad assolvere l’increscioso compito di informare la vedova dell’accaduto, quando vengono raggiunti da un’altra ferale comunicazione: sotto la torre panoramica di Atzelberg, una coppia di ragazzi ha trovato il cadavere di una giovane donna.

La scena del delitto suggerisce ancora una volta un suicidio: Isabel Kerstner, la donna morta, è riversa supina, il braccio sinistro sotto il corpo, le gambe piegate, una lussuosa scarpa di dieci centimetri di tacco a spillo a un piede. Le ferite multiple sul corpo sembrano causate dall’impatto sul terreno di chi si è buttato dalla torre.

L’autopsia, l’identità e la storia personale della vittima svelano però tutt’altro. Moglie di diciannove anni più giovane dello stimato dottor Michael Kerstner, veterinario specializzato nella cura dei cavalli, donna malvista per la sua avvenenza, Isabel Kestner non solo è stata avvelenata da una iniezione letale, ma conosceva molto bene il defunto procuratore.

Letto da: Paolo

Opinione personale: L’unica cosa che mi dispiace è aver letto per primo Ferite profonde il romanzo successivo a questo il che mi ha posto nelle condizioni di conoscere già i personaggi principali von Bodenstein e Kirchhoff ed il loro atteggiamento sia professionale, sia umano.

A parte ciò, una bella indagine, Oliver e Pia sono due bei personaggi, con le loro debolezze e le loro crepe emotive, cosa questa che li rende più credibili. Circa la donna che dà il titolo al libro, definirla malvista è persino riduttivo 😉 anche se la maggior parte dei personaggi coinvolti in questa squallida vicenda, sono decisamente detestabili.

Annunci

2 commenti su “Un libro: La donna malvista

  1. Pingback: Un Libro: Biancaneve deve morire | Paoblog

  2. Pingback: Un libro: Lupo cattivo | Paoblog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 19 novembre 2012 da in L'angolo dei libri - le nostre recensioni con tag , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: