Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Al momento della scomparsa la ragazza indossava

di Colin Dexter

Sellerio – Pagg. 387 – € 14,00 > lo vendo ad € 6,00  + spese spedizione

Al momento dela scomparsa... - 5 €

Trama: Nulla può impedire all’ispettore Morse di seguire le proprie intuizioni, anche se queste appaiono campate in aria. Per cui, quando gli viene assegnata l’inchiesta sulla scomparsa di Valerie Taylor, la sua mente irrequieta non riesce ad evitare di ripensare alla morte dell’investigatore che se ne occupava, l’ispettore capo Ainley.

Il caso di Valerie, studentessa non ancora diciottenne scomparsa nel tragitto casa-scuola, era stato riaperto dopo due anni e tre mesi. Era infatti arrivata una lettera, a quanto pare di suo pugno, che smentiva l’ipotesi della morte: “sto bene e sono a Londra” scriveva ai genitori.

La breve missiva era giunta esattamente il giorno prima che Ainley morisse in un incidente automobilistico. Non è molto ma Morse è abbastanza fantasioso da concepire “l’idea più strampalata del mondo” e comincia a rifare i passi presunti del collega morto, cercando di intuire le stesse intuizioni. Lo guida l’ipotesi che la lettera non sia ciò che sembra, che contenga un messaggio nel messaggio.

E, in un ambiente di studenti ex studenti e professori, ciascuno con le sue tendenze, e di una ragazzina tutt’altro che sprovveduta, in un altalenarsi di sospetti e false credenze, una coincidenza nelle sue abili mani diventa un indizio e l’indizio si trasforma in una traccia che “piano piano, un centimetro dopo l’altro, lo stava avvicinando alla verità”.

Letto da: Paolo

Opinione personale: Il primo libro che avevo letto con l’ispettore Morse è stato “Niente vacanze per l’ispettore Morse” e nella mia opinione avevo scritto che la storia in sè mi è sembrata  più complicata del necessario; successivamente ho letto Ultima corsa per Woodstock ed anche stavolta ho constatato che la storia mi è sembrata un pò intricata, il che a tratti rende difficile capire il proseguo delle indagini e soprattutto causa dei cambi di rotta da parte di Morse, che spesso è già complicato di suo.

Non sono masochista, tuttavia leggendo questo libro credo di essere diventato un Tafazzi ad honorem, perchè è un concentrato di quelli letti prima e Morse da il meglio di sè (ovvero il peggio) da tanto è caotico, al punto da seguire piste improbabili, che sfoceranno tra l’altro in un interrogatorio accusatorio a dir poco paradossale, indagando tutto e tutti, impuntandosi perchè il suo punto di vista abbia la meglio rispetto alle ipotesi del sergente Lewis, salvo cambiare radicalmente direzione.

Sicuramente difficile da leggere e noioso; la fregatura è che in attesa nel limbo ne ho un altro di Dexter che a questo punto finirà in fondo alla pigna e diventerà un’extrema ratio in mancanza di meglio.

1317247658mzd

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: