Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Ennesimo ritiro di frutti di bosco surgelati per l’epatite A

Guarda anche la puntata del 4 novembre di Mi Manda Rai 3

Gennaio 2015 > I post della Categoria “Epatite A & frutti di bosco surgelati” sono stati raggruppati nella Categoria “Sicurezza alimentare”

un articolo di  che leggo su Il Fatto Alimentare

I ritiri di lotti di frutti di bosco surgelati contaminati dal virus dell’epatite A vanno avanti e continueranno fino a quando non sarà identificata la causa dell’epidemia. Purtroppo la ricerca è complessa perché i virus sono molto più difficili da individuare rispetto ai batteri, la matrice vegetale è più varia rispetto a quella animale e perché le fonti di approvvigionamento sono prevalentemente straniere.

 

L’ultimo lotto ritirato in questi giorni dagli scaffali dei supermercati è della ditta Danti Giampiero & C., la confezione da 300g di “Frutti di bosco con mirtillo dell’Appennino tosco-emiliano”, numero di lotto BZ 18913, della linea “Abetone frutti di bosco”. Non disponiamo ancora della lista dei punti vendita che lo hanno distribuito la confezione, ma vi terremo informati.

 

bollino-frutti-bosco-bollireLa ditta Danti Giampiero visto il perdurare di questa situazione che ha già coinvolto diverse aziende e la difficoltà che incontrano le autorità ad individuare l’origine del virus,  ha deciso di applicare sulle confezioni di frutti di bosco surgelati un bollino rosso per invitare gli acquirenti a consumare il prodotto previa adeguata cottura (fare bollire per due minuti).

È una soluzione interessante, utile per i consumatori che amano i frutti di bosco e che potrebbe evitare il lento ma inevitabile crollo delle vendite. L’idea dovrebbe essere adottata anche dalle altre aziende e dovrebbe essere affiancata dall’iniziativa dei supermercati  di esporre un cartello davanti al freezer dove si vendono i frutti di bosco dove si ribadiscono le informazioni sulla cottura .

L’ultimo concetto da chiarire riguarda la cottura. Il ministero non fornisce dettagli sull’uso di forni a microonde o altri sistemi di cottura ugualmente validi per eliminare il virus dell’epatite A; contiamo di dare indicazioni più precise sui metodi di cottura alternativi alla cottura in acqua  e meno invasivi come la cottura a microonde…

 

Per la precisione le stime sui casi in Italia sono 700 e non 1.100 come ha scritto qualche quotidiano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: