Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Addio alla Tessera elettronica per il pagamento del parcheggio? In realtà no o forse si?

Varie 075Scrivevo a fine dicembre 2013 (in calce trovi gli aggiornamenti):

Ancora oggi, sul sito di Atm puoi leggere che: Per agevolare il parcheggio in città ti offriamo diverse modalità di pagamento negli spazi contrassegnati dalle strisce blu: i parcometri, SostaMilanoSMS, Gratta e Sosta e Tessere elettroniche a scalare.

Alcuni lettori hanno segnalato negli ultimi anni la difficoltà di reperimento della Tessera, assente nei normali canali di vendita (tabaccai, ecc:) e spesso non disponibile neanche all’ATM; io ad onor del vero non ho mai avuto problemi e l’ho sempre trovata al Punto Atm di Loreto.

Ma ieri a mio padre hanno detto che la Tessera non sarebbe più stata disponibile ed alla sua lamentela gli hanno detto di arrangiarsi con i parchimetri che peraltro non sono poi così diffusi.

Questo Blog, in origine era nato per dare voce alla mia protesta nei confronti di Atm, dopo l’iniqua modifica alla tariffazione della sosta mediante l’utilizzo della Tessera elettronica prepagata.

Ho scritto a tutti. ATM, Comune, Quattroruote, in Regione dove avevo un contatto, ad associazioni di consumatori. Tranne ovviamente i soggetti interessati, mi hanno dato tutti ragione. Quattroruote ci ha anche scritto un paio di articoli.

Il legale di Europa per i Diritti ha scritto: la Sua disamina sulle tessere prepagate per sostare a Milano è assolutamente corretta.

Io ho scritto a chi di dovere, come dicevo, e mi sono beccato le solite risposte del piffero…

Sembra quasi che Atm ed il Comune abbiano fatto tutto il possibile per scoraggiare l’utilizzo di quella che, fino al 2008, era la forma di pagamento più comoda ed intelligente.

Cosa c’èra di meglio che pagare il tempo di sosta “al minuto” invece che un forfettario 60 minuti, anche se sosti per 15?

Sistema che è stato adottato in alcuni parcheggi anche a Parigi, lo scorso anno, e presentato come una sistema di tariffazione più equo.

Ed ecco che, dato che l’equità non rientra nei parametri di Atm & Comune, il tempo di sosta minimo è stato portato a 30 minuti.

E’ una tessera elettronica, la puoi  impostare come vuoi? Ed allora perchè modificare i parametri per rubare (perchè è un furto, questo) soldi agli automobilisti?

Ma andiamo con ordine: la tessera era da 50.000 Lire, poi si è tramutata in 50 € ed infine eccola diventare da 100 €, una cifra che nel bilancio familiare di chi lavora per vivere, ha il suo peso.

Oltre all’imposizione di un tempo minimo di sosta, poi è arrivata la data di scadenza della Tessera, cosa questa altrettanto incomprensibile, dato che la Tessera era comoda anche per chi la usava saltuariamente e poteva quindi garantirsi il pagamento della sosta, anche se non sono presenti parchimetri o addetti con il Grattino.

Aggiungerei anche il fatto che talvolta capita di parcheggiare senza avere idea del tempo che si dovrà lasciare la macchina, ad esempio quando si va in una struttura medica, a fare degli esami, ecc.. Potresti impiegare 1 ora come 3 e con i parchimetri/grattini l’unica scelta è pagare di più, per evitare multe.

Con la Tessera di questi problemi non ne avevi.

Aggiornamento del 27 gennaio 2014 – Questa mattina ho scritto all’ATM per reclamare circa la soppressione delle Tessere e mi hanno risposto che:

“ci scusiamo per la temporanea indisponibilità delle schede e informiamo che a breve saranno nuovamente disponibili presso gli ATM Point e le rivendite autorizzate.”

La notizia è rassicurante, ma testimonia una volta di più che spesso ci sono degli errori di comunicazione con i cittadini ai quali non vengono date informazioni complete.

Aggiornamento dell’11 marzo 2014: Sui giornali leggi delle tessere elettroniche con un prezzo scalato del 70%  il che ti fa pensare che le Tessere siano ritornate disponibili, per tutti i cittadini e non solo per ci si sposta per lavoro, ma poi…

Atm 1 2014-03-08 17.39.54

… ti colleghi al sito dell’Atm e se nelle prime righe leggi che tra le forme di pagamento c’è laTessera elettronica a scalare, ecco che se scendi con lo sguardo se ne perdono le tracce. La domanda sorge spontanea: la tessere è disponibile per tutti o no?

Atm 2 2014-03-08 17.43.41

Aggiornamento del 2 gennaio 2018

Mio padre è andato in Duomo all’ATM Point per acquistare la tessera elettronica per il parcheggio e gli hanno detto che le tessere erano state ritirate e doveva andare a prenderle in Comune, al che gli ha chiesto se in Via Larga oppure anche nelle sedi decentrate e l’addetto gli ha risposto, in maniera sgarbata: “e che ne so? Chieda a loro e si informi…”

Maleducazione a parte, vien da chiedersi quale sia la logica che porta l’ATM a non vendere le tessere per il pagamento della sosta nelle strisce blu e costringere l’utente a rivolgersi al Comune.

Poi però se vai sul sito di ATM scopri che il pagamento con la tessera prepagata non è più previsto, per cui dillo subito invece di rimbalzare l’utente indirizzandolo verso il Comune.

Annunci

7 commenti su “Addio alla Tessera elettronica per il pagamento del parcheggio? In realtà no o forse si?

  1. andrea
    12 dicembre 2013

    – non vado spesso a Milano, e la soluzione che ho adottato ovviamente non è adatta a chi lavora in città.
    – Per protesta contro la giunta Pisapia, arrivo in treno e poi…gambe in spalla, non un centesimo per parcheggi/strisce blu/metro/tram.
    – – Se proprio-proprio ho fretta, un taxi (spesa media 8 – 10 euro… una volta tanto ci può stare, niente multe!)

  2. Pingback: A Milano in arrivo il blocco delle Euro 3 diesel | Paoblog

  3. £@
    7 gennaio 2014

    Egregio Paolo, la cosa pero’ (secondo me) più sconvolgente e’ appunto queste “due faccie” da Lei gia’ espresse “che da una parte combatte contro il traffico e dall’altra si lamenta del calo degli incassi delle strisce blu, salvo aumentare la tariffa, eliminando nel contempo le utili tessere prepagate”

    Oltre al fatto che avvicinadosi l’EXPO fose l’Assessore Maran e il Presidente di ATM Rota dovrebbero pensare che un sistema più facile sara’ pagato anche dagli stranieri…. che al contrario occuperano un posto blu e non pagheranno sosta e multa (meno del 10% delle nostre multe ad auto straniere vengono pagate vedi Quattroruote di Gennaio2014).

    Ma forse loro non guardano al di la’ del loro naso, e non hanno una immagine d’insieme.

  4. sara
    2 aprile 2014

    Non capisco perchè ci complicano sempre la vita anche nelle piccole cose; sto cercando di acquistare la tessera elettronica a scalare poichè quella che avevo comprato tempo fa è quasi esaurita. Non c’è nessuna traccia da nessuna parte, i tabaccai non lo sanno, le edicole neanche e anche al telefono atm infoline non ti danno informazioni.

    Era comodissima, adesso cosa devo fare? iscrivermi per il pagamento tramite sms che ha una procedura incomprensibile? ma chi l’ha fatta quella procedura? la gestapo? O devo andare in giro come i pellegrini a cercare sti parchimetri che non ci sono sempre?

    Magari facendo lo slalon tra i vo cumprà che ormai affollano i parcheggi vedi quello vicino a corso vercelli con la scusa di aiutarti?

    Oppure nelle zone degli ospedali fuori mano non ho trovato i parchimetri!

    Sono una donna e voglio e per la mia sicurezza voglio pagare la sosta con il sistema piu’ semplice e sicuro la tessera scalare come ho sempre fatto!

    Questa città mi sta stufando…..

    • paoblog
      2 aprile 2014

      ovviamente (basta leggere i vari post sull’argomento) sottoscrivo in pieno, d’altro canto è evidente che Atm (ed in solido il Comune) non solo pensano solo a spennare il cittadino senza equità (cosa c’è di meglio che pagare esattamente per il tempo che sosti?), ma sembra che facciano apposta a complicarti la vita eliminando quello che è utile e rendendo complicato da usare il resto…

      E diventa paradossale il sapere che le nostre obiezioni (vedi tempo minimo di sosta) sono corrette e supportate dalla legge, ma poi, della legge “lor signori” se ne fregano e noi, sudditi in una repubblica delle banane, paghiamo…

      questa italietta mi ha stufato…

    • paoblog
      2 aprile 2014

      P.S. suggerisco a tutti gli utenti di scrivere ad Atm e protestare. Servirà? Non servirà? Perlomeno proviamoci!

      (ed intanto dovranno fornirci una risposta scritta e non vaghe parole al telefono)

      Qui trovi il modulo di contatto: http://www.atm.it/it/AtmRisponde/Reclami/Pagine/Reclami.aspx

      detto chiaramente: “rompiamogli le palle”

  5. Paoblog
    15 aprile 2014

    Io insisto ed ho nuovamente scritto ad ATM:

    Buongiorno, in gennaio rispondendo ad una mia domanda mi era stato detto che “ci scusiamo per la temporanea indisponibilità delle schede e informiamo che a breve saranno nuovamente disponibili”, tuttavia pochi giorni fa un amico mi ha confermato che le stesse non sono disponibili e che il personale Atm non aveva informazioni.

    Sul sito c’è scritto che “offriamo diverse modalità di pagamento: i parcometri, SostaMilanoSMS, Gratta e Sosta e Tessere elettroniche a scalare.” ma poi nella pagina le Tessere non vengono più citate,

    Ma la Tessera serve: capita di parcheggiare senza sapere il tempo di sosta necessario, ad esempio in una struttura medica, Potresti impiegare 1 ora come 3 e con i grattini l’unica scelta è pagare di più, ma non è equo per i cittadini, Visto che l’alternativa c’era,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: