Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Telecom mi offre la “fibra” gratis, ma solo a parole (ovviamente)

Autore: Pietro Vanessi  unavignettadipv.it

Autore: Pietro Vanessi
unavignettadipv.it

Tempo fa stavo leggendo un articolo di E-R Consumatori che iniziava con queste parole:

Le aziende serie e all’avanguardia lo sanno: il servizio di call center di un’impresa è anche il suo biglietto da visita, un indicatore della serietà e correttezza.

Dal suo funzionamento o meno può dipendere la scelta del cliente di proseguire il rapporto con l’azienda.

Una premessa che non fa una grinza e che condivido appieno, ma la realtà dei fatti dimostra che le aziende non hanno affatto capito che il call center, ad esempio, non dovrebbe fregare i clienti già acquisiti… (ma neanche gli altri, s’intende.)

Eppure come già raccontato nel post il call center Telecom tenta di “fregare” i clienti già acquisiti…

E dopo una pausa di qualche mese ecco che ricominciano le telefonate con le quali gli operatori delle varie agenzie (sempre con numero sconosciuto!) offrono il collegamento internet con fibra a velocità sempre pìù elevate.

Un giorno lo chiamano calibrazione del servizio, un’altra adeguamento dell’Adsl, altre volte arrivano a dire che ti danno la fibra, naturalmente a costo zero per l’utente.

E’ infatti risaputo il fatto che Telecom lavori gratuitamente …. 😀

Lo so io, lo sapete voi e lo sa anche Telecom, alla quale ho scritto più volte in merito, ma queste telefonate che a pareri mio sono truffaldine, continuano.

Va da sè che seguendo la premessa iniziale vien da dire che Telecom (come la maggior parte delle aziende della telefonia) non è un’azienda seria.

Ed infatti… > Ecco come “Telecom ora Tim” vessa un ex-utente 83enne

Nota integrativa: In un momento di particolare irritazione ho scritto ad Impresa Semplice lamentandomi sia del fatto che a 14 mesi dal rientro ancora mi chiamino per offrirmi (appunto) di rientrare in Tim e, in seconda battuta, ho fatto riferimento ai comportamenti scorretti citati nel post.

La loro risposta denota una totale mancanza di comprensione del problema…

Screenshot 2016-02-25 15.27.06

A seguito della mia replica hanno poi detto di aprire una segnalazione al 191, ma siamo onesti… a che servirebbe?

In questi anni le segnalazioni degli utenti, delle associazioni di consumatori, le trasmisioni televisive, hanno portato ad un approccio commerciale diverso?

Forse Tim e le altre aziende del settore hanno bisogno che qualcuno invii una segnalazione per attivarsi?

Quella di Tim è una risposta che mi ricorda molto quella del Comune di Milano, come se la Polizia locale fosse un’entità a sè stante …

Leggi: Scrivi al Comune su FB, segnali un semaforo rotto e ti dicono di chiamare i vigili…

Idem per Impresa Semplice su FB… che ci stanno  a fare se non sono in grado di farsi carico delle segnalazioni dei clienti?

Annunci

2 commenti su “Telecom mi offre la “fibra” gratis, ma solo a parole (ovviamente)

  1. milk8894
    24 febbraio 2016

    Salve a chi mi legge, da anni leggo di questi articoli. Mi sono sempre posto le domande: Perché un cittadino/cliente deve spendere dei soldi in raccomandate, fax, etc, per comunicare con i gestori di utenze (non solo quelle telefoniche). Perché i gestori non si dotano di P.E.C. (posta elettronica certificata)? Con tale mezzo, le email hanno “carattere” di racc.ta con ric. di ritorno come quelle cartacee. Il problema é generale:

    Oramai, quando una qualsiasi azienda, ditta, ti ha “aggiunto” come cliente, la loro logica è di non scambiare nessuna informativa a mezzo email, altrimenti si vanno a CREARE delle prove, e questo Loro non vogliono crearle. Ci filtrano con i call center, con i quali non riusciamo mai a venirne a capo per i nostri disagi etc.

    Inoltrare al Garante delle Telecomunicazioni le proprie lamentale etc., è farraginoso, sprechiamo un mucchio del nostro tempo, ed infine, non ti rispondono.

    Commercialmente, la politica (chissà quanti esponenti politici, sono “legati” a società, aziende, ditte) che creano Leggi ad Hoc per tutelare questi INTERESSI e creare burocrazia, lacciuoli, nei confronti dei cittadini/clienti.

  2. Poppea
    25 febbraio 2016

    Pensano solo ai loro interessi e sta’ a noi pararci il culo.

    Ieri ho visto che c’era un tizio sula cancello della mia vicina e stava parlando con lei, io sono uscita ho chiamato mia madre e le ho detto di non aprire se avessero suonato, in seguito ho saputo che era uno di enel o pseudo tale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: