Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Antitrust: Unc denuncia e Amazon Prime cambia spot

AGCMAmazon costretta a cambiare il messaggio pubblicitario del servizio Amazon Prime.

L’Antitrust ha infatti accolto la denuncia dell’Unione Nazionale Consumatori (Unc) che aveva sollevato dubbi di trasparenza e informazione circa la pubblicità del servizio in abbonamento di consegne di oltre un milione di prodotti in un solo giorno.

“Nello spot, infatti, Amazon promuoveva a costo zero il servizio di consegna veloce ‘Amazon Prime’ – spiega Emanuela Dona, legale dell’Unc – riportando solo nelle note, e a caratteri illeggibili, il fatto che dopo i primi 30 giorni di utilizzo gratuito diventava automaticamente a pagamento per la durata di 1 anno”.

Dopo la prova gratuita di un mese, infatti, Amazon Prime si riattiva in maniera automatica addebitando il costo dell’abbonamento (che è di 19,99 euro) sulla carta di credito indicata al momento dell’attivazione.

Disattivare la prova gratuita si può, ma nelle informazioni non c’era evidentemente molta chiarezza.

lettura integrale qui: Antitrust: Unc denuncia e Amazon Prime cambia spot | Il Test

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 31 marzo 2016 da in Consumatori & Utenti con tag , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: