Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Siamo allergici, mica “fissati” ed ogni tanto rischiamo anche la pelle

Il mondo non gira intorno a voi, ogni tanto guardate un pò più in là, partendo da noi allergici di base, sino ad arrivare poi a chi è affetto dalla MSC (MultiSensibilitàChimica)…

Qualche giorno fa una delle Tre Confuse ha rischiato di morire soffocata dopo aver mangiato del riso, al quale peraltro non era allergica, perlomeno non fino a quel momento.

Mi raccontava poi di essere allergica a farmaci, alimenti, cosmetici, ma con il riso non ha mai avuto problemi.

Anch’io soffro di allergia ad un certo numero di farmaci, oltre che all’abituale rinite allergica e ad una sensibilità degna di nota al fumo delle sigarette, ad odori specifici, che siano candeggina o ammoniaca oppure lo smalto per le unghie e/o ai vari solventi.

Negli ultimi anni, vuoi per l’incremento dell’inquinamento, vuoi per gli sbalzi climatici che impediscono alle stagioni di rispettare i cicli normali, gli episodi allergici si susseguono e la scorsa primavera è arrivata pure una brochite asmatica e, fatte le debite cure, ecco che il medico mi ha imposto di portare sempre con me il Ventolin.

indexMagari non lo userò mai, ma se arrivasse una crisi respiratoria, farebbe la differenza.

Se con questi odori il risultato è un feroce mal di testa istantaneo, con i farmaci la questione è più complessa, visto che le problematiche sono andate in crescendo, sempre con farmaci già utilizzati in precedenza e dalle varie reazioni cutanee, in ogni caso violente, sono arrivato all’edema della glottide ed in quel caso, non riuscire più a respirare, come è successo all’amica, ha come conseguenza la morte.

Resta il fatto che se entro in casa anche ore dopo che Rok ha usato qualcosa che mi dà fastidio, lo sento subito… l’unica soluzione è utilizzare sempre il purificatore d’aria, durante e dopo l’impiego di sostanze allergizzanti, ma talvolta Rok pensa che lo scorrere di alcune ore siano sufficienti per ripulire l’aria, il che non è vero.

Racconto questo, perchè spesso quando sento odor di fumo in un ambiente e dico: ma qualcuno ha fumato qui? e poi mi eclisso, capita che qualcuno mi dica che sono esagerato, fissato, paranoico e quant’altro.

Non è così, noi allergici, in determinate situazioni rischiamo la pelle e se in genere è sufficiente stare lontani dalla fonti del pericolo, altre volte, che sia a causa del riso oppure di una pastiglia, il problema nasce istantaneamente, senza avvisi premonitori e vivere così ogni tanto è faticoso.

Non ci divertiamo a vivere male, con la paura di assumere la medicina sbagliata oppure che al ristorante alla domanda circa gli ingredienti di una pietanza ci sia un cameriere che risponda in maniera superficiale, senza magari rendersi conto che se uno ti dice che è allergico alla nocciola, non puoi dargli un dessert dove c’è la Nutella (o prodotto equivalente).

Ripensavo in questi giorni agli amici che condividono con me il fardello di allergie o intolleranze.

Sicuramente me ne dimenticherò qualcuno, però mi vengono in mente Luca e le mele, poi a Francesco ed il glutine, a Luisa ed Eleonora che soffrono di diverse problematiche.

Vivere in una realtà dove anche il solo mangiare ti complica la vita, non è da fissati, essere allergici non è di moda, è una condizione scomoda dalla quale usciremmo volentieri.

Un libro: La ragazza dagli occhiali di legno

P.S. E’ paradossale che tutti si preoccupino delle Polveri sottili causate dall’inquinamento automobilistico, salvo poi emetterle direttamente nelle proprire case utilizzando i deodoranti per ambienti; il discorso resta in piedi anche pensando al benzene che respiriamo quando facciamo il pieno al self-service e poi una volta arrivati a casa accendiamo un bastoncino di incenso e…ne respiriamo ancora.

 

 

 

 

Advertisements

Un commento su “Siamo allergici, mica “fissati” ed ogni tanto rischiamo anche la pelle

  1. Luisa
    30 gennaio 2017

    Il problema allergie non viene quasi mai considerato da chi non ne soffre, le intolleranze le lascio perdere perchè non sono pericolose, ma quando dico che sono allergica alla frutta a guscio e mi offrono della cioccolata mi girano le….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: