Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

GranoSalus accusa Barilla, De Cecco di fare pasta contaminata, notizia inattendibile

Chiunque bazzichi su FB avrà già notato da qualche parte la “non-notizia” di cui parla il Fatto Alimentare, ovviamente con un titolo in maiuscolo ed un VERGOGNA che non lascia adito a dubbi.

Da due giorni è diventata virale la notizia diffusa dall’associazione GranoSalus che accusa la pasta venduta da grandi marchi come Barilla, Voiello e De Cecco di essere contaminata da DON (micotossina), glifosato e cadmio.

screenshot-2017-03-02-08-04-43

Se non fosse che al solito tutti condividono e nessuno approfondisce in quanto, come spiegano nell’articolo:

Cos’è GranoSalus?

Secondo quanto riportato sul suo sito web, è un’associazione di produttori di grano duro a difesa dei consumatori, il cui presidente è un agricoltore Saverio De Bonis.

Il sito non riporta inoltre riferimenti scontati come l’indirizzo, il  numero di telefono e una scheda di presentazione.

Ciò nonostante la vicenda è stata ripresa da decine di siti e blogger sempre pronti a rilanciare notizie vere e false, pur di aumentare il numero di click.

È preoccupante constatare come qualsiasi notizia confezionata in maniera accattivante e in grado di generare indignazione nel pubblico, possa diffondersi sul web ed essere riportata anche da siti specializzati.

Molti dimenticano che il fondamento di una notizia è la verifica delle informazioni e il controllo sull’affidabilità della fonte.

A me dispiace anche vedere che un’associazione a tutela dei consumatori si agganci a questa notizia per parlare della qualità del grano, ma senza fare le pulci a GranoSalus ovvero il primo messaggio che dovrebbe passare, ancor più della qualità del grano, sarebbe quello della Qualità dell’Informazione che se inesatta (o peggio) crea solo Disinformazione.

E considerando al superficialità di molti nel condividere e diffondere certi contenuti, ecco che tutti sono convinti di contribuire all’Informazione ed invece fanno esattamente il contrario.

Fonte & dettagli: GranoSalus accusa Barilla, De Cecco di fare pasta contaminata, notizia inattendibile

Leggi anche: Al solito la stampa disinforma, crea allarmi alimentari che non ci sono e trascura i problemi veri

Degno di nota il fatto che alle osservazioni circostanziate loro rispondano con un Copia & Incolla che peraltro va fuori argomento.

screenshot-2017-03-02-11-01-22

Si conferma il fatto che hanno fatto (Dis)informazione omettendo dati ed evidenziando quello che gli faceva comodo.

Leggi anche questo articolo: GranoSalus propone una “griglia di qualità del grano“, che premia tutti i marchi di pasta bocciati dalla loro inchiesta. La lettera dell’avvocato Patrizia Lusi

Prendiamo il famigerato Glifosato … Come scrive Altroconsumo:

“dai risultati pubblicati da GranoSalus, si evince chiaramente che i tenori riscontrati sui campioni di pasta sono contenuti e, nei casi peggiori, sono comunque 100 volte inferiori ai limiti previsti dalla legge.

Ipotizzando che un bambino di 20 kg mangi due porzioni di pasta al giorno (80 g. ciascuna), la quantità di Glifosato assunta sarebbe di circa 600 volte inferiore alla dose giornaliera accettabile, ovvero la quantità di pesticida che può essere assunta in un giorno senza rischi.”

Ovviamente se il glifosato non fosse presente, sarebbe anche meglio, ma l’assunzione di una dosa 600 volte inferiore, non è un dato che si possa dimenticare, se si vuole pubblicare un articolo serio.

Resto dell’idea che se hai in mano argomenti validi, basta esporli e non enfatizzare quelli che fanno maggior presa sul popolo del web.

E’ interessante notare come sulla pagina FB di GranoSalus vi siano molti commenti di consumatori che lamentano la mancanza di informazioni sulla qualità di quello che mangiamo, tuttavia queste informazioni si trovano in rete, su siti e Blog attendibili.

Eppure nessuno le trova, però riescono a trovare e condividere questi articoli colmi di inesattezze ed omissioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: