Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Nasce il primo mercato agricolo online

leggo di questa iniziativa sul Corriere e la cosa mi interessa non poco, soprattutto considerando che, prezzi a parte (spesso elevati a prescindere),  la frutta & verdura che troviamo al supermercato non è di qualità eccelsa.

Sapevo di altri siti che consegnano frutta & verdura a domicilio, ordinando il tutto online, ma spesso i prodotti arrivano da regioni lontane; se intendo agire in tal senso, oltre che alla stagionalità, voglio potermi muovere nel campo della territorialità ovvero privilegiare prodotti lombardi, che rientrino il più possibile nella cosiddetta politica del “chilometro zero”.

Vero che dalle nostre parti ci sono cascine che vendono direttamente, ma purtroppo avendo libero solo il sabato (e non sempre) per fare la spesa, va da sè che andare a destra e sinistra per fare gli acquisti di fatto comporta un aggravio delle spese vive (devi per forza muoverti in auto) oltre che di emissioni.

°°°

La filiera corta sbarca in rete. È nato a Milano il primo mercato agricolo online che mette in contatto produttori e consumatori senza intermediari: si chiama Cortilia e permette ai milanesi di ricevere a casa cassette di vivande fresche provenienti dritte dritte dalle cascine lombarde.

Il chilometro zero è certificato dallo scontrino della spesa, che riporta i dati del produttore: «È questo che ci contraddistingue rispetto agli altri servizi di spesa a domicilio: non siamo rivenditori, ma solo trasportatori. Ritiriamo i prodotti in cascina e li portiamo a casa del cliente», spiega Marco Porcaro, 41 anni, fondatore di Cortilia insieme ad Antonio Perini.

Le consegne vengono gestite con il software di logistica, in modo da fare il minor numero di viaggi e inquinare di meno. Un business che mette insieme le tendenze del momento: chilometro zero, ecosostenibilità e internet.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: